Siamo partiti per visitare l’ospedale della fondazione Doctor Ambrosoli a Kalongo, in Uganda, e sin dal nostro arrivo ad Entebbe siamo stati catapultati in una realtà lontana anni luce dalla nostra. 

L’accoglienza presso la fondazione è stata speciale, canti, abbracci, volti sorridenti e braccia sconosciute hanno accompagnato la discesa dal piccolo aereo di ognuno di noi.

Nei dintorni dell’ospedale, sulle strade sterrate di terra rossa, abbiamo osservato la miriade di persone che ogni giorno cammina per chilometri al fine di raggiungere la lontanissima fondazione che s’impegna ogni giorno a fornire cure mediche e assistenza.

La visita e la scoperta di questo luogo ha segnato profondamente ognuno di noi, cambiando la percezione della nostra realtà e insinuando in noi la voglia di fare di più per aiutare chi dedica il proprio tempo e talvolta la propria vita ad aiutare i meno fortunati. Vedere con i propri occhi bambini malati, prendere in braccio neonati prematuri che grazie alla fondazione hanno la possibilità di sopravvivere ad una condizione altrimenti impossibile, cambia la vita.

 

Doctor Ambrosoli Hospital di Kalongo

Sostenuto dalla Fondazione Ambrosoli Fondazioneambrosoli.it